Tag: utilitarismo

Carmageddon, Christine eccetera

Pare che siamo in dirittura d’arrivo: stiamo per produrre in serie automobili che si guidano da sole. Con la nuova capacità, nascono anche “nuovi” problemi etici. Per esempio: come si comporterà il software nel caso in cui dovesse evitare un gruppo di persone in mezzo alla strada, viste all’ultimo, e potesse solo gettare l’auto sul marciapiede, finendo così per investire una persona che è lì ferma?

Articolo su MIT Technology Review - clicca per aprirlo
Articolo su MIT Technology Review – clicca per aprirlo

Non è un problema nuovo, in realtà, ma il vecchio trolley problem di Philippa Foot. Ripetiamolo per chi ancora non lo conosce: tu (tu, lettore) sei testimone di un possibile incidente mortale: c’è un vagone del tram che corre senza freni, e poco più avanti sul binario c’è un gruppo di defic persone che camminano sul percorso del tram. Tu, lettore, sei vicino allo scambio, puoi azionarlo e mandare il tram su un altro binario, salvando così la vita al gruppo di persone. Ma sull’altro binario (non è la città del buonsenso) c’è un’altra persona che cammina. Certo, aveva almeno avuto la cautela di percorrere il binario “morto”, dove in teoria non passano i tram. A meno che, appunto, non ci sia tu, lettore, a deviarlo. Se azioni lo scambio, il tram non investe il gruppo, ma arrota il singolo. Cosa fai? Salvi la vita al gruppo, intervenendo? Oppure non intervieni? Continua a leggere “Carmageddon, Christine eccetera”

Annunci