Tag: tattoo

Con i tatuaggi

Questo è il mio tatuaggio nuovo. Non è il primo, ma nemmeno ne ho molti: ho anche un tatuaggio sulla spalla sinistra, che parte dal petto e scende poi fino al gomito (quello l’ho voluto in due tempi, prima il pezzo sulla spalla e dopo 3 anni ho completato con altri disegni).

tat1

Non mi considero un tatuato, anche se adesso non mi vedo più senza tatuaggi. Secondo me ci sono tre categorie di persone che si fanno tatuaggi: i tatuati, quelli che hanno dei tatuaggi, e quelli che pensano di essere fighi. I tatuati sono quelli che si ricoprono completamente, sono pienamente immersi nella cultura specifica del tatuaggio. Quelli che hanno tatuaggi sono quelli come me, che con il tatuaggio raccontano cose e cercano di “aumentare” se stessi, più che darsi a una cultura. Gli altri, beh…

Non escludo di farmi altri tatuaggi, anzi. In realtà ho già in mente altri posti da ricoprire di inchiostro. Per questa volta ho scelto un labirinto. Ci metto un sacco di tempo a decidere. Un labirinto è un disegno classico, ha significati codificati – perché anche il tatuaggio è un codice. Segnala appartenenza a gruppi, culture, famiglie; può indicare un ruolo; può esprimere personalità e desideri, storie. Un labirinto, di solito, in questi codici indica una ricerca personale, un percorso. O può rappresentare caos. Oppure anche è perché ci sono storie famose di labirinti. Continua a leggere “Con i tatuaggi”

Annunci