Violare la legge di natura

Siccome è un periodo in cui mi vengono idee particolari, provo a mettere giù qualche riga di divulgazione filosofica. E per divulgazione filosofica si deve intendere che ho avuto l’idea, mi sembra interessante, ma non ho voglia di fare ricerca seriamente.

Prendiamo la legge di natura. Oggi se due omosessuali si vogliono sposare non possono, perché sarebbe contro natura. Almeno questa è la posizione, come è noto, della chiesa cattolica e dei suoi rappresentanti al parlamento italiano. Ma è piuttosto diffusa anche tra il popolino, non assolviamo mica qui. Dicono che c’è un ordine naturale e va rispettato, perché è stato creato da un’autorità indiscutibile (quello che distrugge città sodomite e manda diluvi universali), quindi è immorale infrangere quell’ordine. Che ha insieme le caratteristiche di positivismo giuridico, fallacia dell’autorità, stato etico, rischio di punizioni ultraterrene.

Ma mi è capitato, leggiucchiando autori del VI secolo (…) (va beh), di avere una piccola illuminazione: ancora nel VI secolo il mundus era disprezzato. Non solo disprezzato, ma proprio da disprezzare. Il contemptus mundi era un atteggiamento raccomandato. Santo. E sarebbe stato premiato, dopo morti, con il paradiso.

Ora, perché la pensavano così?

Immagino che la tradizione delle scritture dia la risposta: Adamo ed Eva sono stati cacciati dal paradiso terrestre perché hanno disobbedito. Quello che è successo è che da quel momento la donna ha partorito con dolore, e l’uomo ha dovuto cavare il sostentamento dalla terra con sudore. La vita umana è, in poche parole, la punizione divina per aver disobbedito. La vita nella natura, secondo l’ordine di natura, sotto la legge di natura, è dunque una punizione. La legge di natura è una cosa brutta. Viene imposta agli uomini proprio per punirli, e nessuno ti punisce obbligandoti a fare cose che ti piacciono. Il messaggio dell’unto veniva a promettere un’uscita da questo carcere, praticando una serie di virtù. Quindi tutti i primi cristiani vivevano in modo contrastante con la legge di natura. Per esempio conducendo una vita in castità, opponendosi alla legge di natura dell’accoppiamento per produrre figli. Certo, i discendenti di quelli oggi insistono molto sul valore della famiglia (quella “naturale”). Ma appunto sono i discendenti di qualcuno che avrebbe dovuto non avere figli.

Da quando allora la legge di natura è diventata una cosa buona? Ho l’impressione che i primi filosofi meccanicisti abbiano trovato questo stratagemma per evitare di finire con i peli del culo bruciati (assieme a tutto il resto): prima parlare dell’ordine meccanico del mundus, che non necessita interventi di autorità esterne e si spiega tutto internamente; poi aggiungere come assicurazione sulla vita la parte riguardante l’autore di quell’ordine. Basta leggersi i filosofi meccanicisti in questione per accorgersi che questa seconda parte è posticcia e inutile ai fini della spiegazione. Però da quel momento fa comodo anche ai discendenti di cui parlavamo prima adottare quella spiegazione, che li libera dalla necessità di giustificare le loro azioni non certo in linea con il messaggio dell’unto di cui sopra (il mondo è una punizione per il peccato originale, la redenzione passa per il lasciare a Cesare le cose di Cesare, ovvero non preoccuparsi delle cose mondane). Se il mondo non è quella punizione, ma anzi è una cosa buona in quanto creata dall’autore di tutto, allora come fa a essere male comportarsi in modo da avere successo nel mondo? Cosa c’è di male in papi e preti che nonostante il voto del celibato hanno figli sparsi ovunque? O che in barba al voto di povertà hanno tesori che fanno gola a potenti temporali di tutta Europa? Le banali leggi umane (rispettare le promesse) non valgono una cicca di fronte alla legge suprema universale, la legge di natura.

Ma come dicevo, non ho voglia di fare ricerca seriamente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...